Un’App per lo shopping utile al targeting

Il nome è onomatopeico: Papèm è quell’espressione esclamativa di sorpresa e stupore che si compie quando s’incontra qualcosa di entusiasmante. E fin qui entusiasmante lo è davvero, la storia di quest’app che abbatte le tradizionali barriere tra shopping fisico e acquisti online. Nata dall’idea di tre giovani italiani, l’app Papèm è stata accolta con interesse presso la Silicon Valley, in occasione della Mind The Bridge School. Come ogni startup italiana, Papèm è sbarcata in California scontando l’assenza cronica di capitali (soprattutto rispetto alle capitalizzazioni da capogiro delle app statunitensi) ma con tutta la creatività, l’ingegno e il fascino che il made in Italy porta con sè.

In effetti questa sorta di social network dello shopping è stato pensato per una delle ‘quattro A’ in cui il made in Italy va forte: l’abbigliamento (le altre sono l’arredamento, l’alimentare e l’automazione). Facendo parte della community di questo social network, è possibile trovare e prenotare offerte nei negozi fisici di alcune importanti città come Milano (ma la rete è in costante implementazione). Gli utenti seguono tutti gli aggiornamenti dei negozi più amati, possono prenotare e andare a vedere un determinato articolo in negozio e naturalmente, in caso d’acquisto, hanno diritto a un forte sconto. Lacoste, Max Mara, Timberland e Vans sono solo alcuni dei grandi brand che hanno già aderito, ma ci si aspetta molto dal mondo per certi versi underground dei piccoli artisti, designer e artigiani locali.

Per l’utente, Papèm è una risorsa che consente di coniugare i vantaggi tipici della shopping expedition tradizionale (dialogo diretto con il titolare del punto vendita e prova concreta del prodotto ‘toccato con mano’) e dell’e-commerce (prezzi convenienti e acquisizione di alcune informazioni da remoto). Dal canto loro, i punti vendita tradizionali hanno l’occasione di entrare in relazione con un pubblico ben targhettizzato, quindi agevole da fidelizzare. Inoltre, con quest’app l’eventuale visita in negozio ha alte possibilità di essere convertita in acquisto.

Per l’Italia, invece, Papèm rappresenta un segnale positivo sulla vitalità e creatività delle sue startup: l’app ha trionfato al contest Welcome Startup Europe, che annualmente contribuisce allo sviluppo degli ecosistemi di startup intorno a città come Milano, Dublino, Berlino, Madrid e Salamanca. Papèm è disponibile nelle versioni per iOS e Android, ha contenuti geolocalizzati rilevanti e sfrutta la tecnologia iBeacon per il posizionamento indoor, consentendo sempre un facile accesso al social network e notifiche tempestive, in prossimità dei negozi fisici, con l’opportunità di risparmiare fino al 60% sul singolo acquisto. Ecco perché la communnity di questo social network dello shopping cresce ogni settimana del 30%.

Condividi articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest